Prestazioni e filtri delle aspirapolveri elettriche

La maggior parte delle case ha solo uno o due tipi di tappeti, ma se avete una varietà di tipi diversi di moquette e pavimenti nudi, assicuratevi di scegliere un aspirapolvere che abbia a disposizione gli strumenti per il tappeto più delicato che possedete.  Una volta identificato il tipo di aspirapolvere desiderato sul sito https://scopaelettrica-top.com/ e abbinato alla quantità di traffico e ai tipi di sporco della vostra casa, potete iniziare a guardare ad altre considerazioni per aiutare a restringere ulteriormente le vostre scelte.

Prestazioni dell’aspirapolvere

Sicuramente vorrete valutare le prestazioni, o la capacità di pulizia, degli aspirapolvere che state considerando. Mentre questo richiede la valutazione di una serie di specifiche dell’aspirapolvere, le più importanti sono l’aspirazione ad acqua (o sigillata) e il flusso d’aria.

Molti produttori hanno scelto i watt o gli amplificatori dei loro aspirapolvere. Questi tassi la potenza del motore dell’aspirapolvere, e anni di commercializzazione di aspirapolvere in questo modo ha lasciato che “potenza” è diventato confuso con “prestazioni”. I watt e gli amplificatori ti dicono quanta potenza elettrica utilizza il motore dell’aspirapolvere, non quanta potenza di aspirazione crea la macchina per raccogliere lo sporco e la terra. Per questo, è necessario conoscere l’aspirazione dell’aspirapolvere. In realtà, la potenza del motore non significa affatto molto. Un motore da 10 ampere può creare più potenza di aspirazione di un motore da 12 ampere, se è progettato per essere più efficiente.

I valori chiave sono il flusso d’aria (il più importante di tutti) e l’aspirazione sigillata (elencata su alcune specifiche dell’aspirapolvere come “sollevamento ad acqua”). Sugli aspiratori a canestro (con o senza testine di potenza) si raccomanda un flusso d’aria di 100 CFM o più (o un sollevamento ad acqua di 90 pollici o più).

Gli aspiratori verticali sono disponibili in un’ampia varietà di configurazioni, ma ci sono due design di base che influenzano il flusso d’aria e il sollevamento dell’acqua. Il primo è il design “Direct Air” o “Dirty Air”, in cui lo sporco passa attraverso il motore prima di qualsiasi filtrazione sul percorso verso il sacco della polvere. I montanti ad aria sporca sono classificati solo in ampere.

Il secondo design di base è quello con motore di by-pass in cui l’aria non filtrata non passa attraverso il motore. Nei montanti con questo design, solo l’aria filtrata o completamente pulita passa attraverso il motore per raffreddarlo. I montanti di by-pass di solito forniscono il flusso d’aria ma non le specifiche di sollevamento dell’acqua e un montante ad alte prestazioni offre 60 CFM o superiore.

Molti montanti non offriranno alcun flusso d’aria e valuteranno il motore solo in ampere.

Filtro

Un elemento importante, ma spesso trascurato, della capacità di pulizia è la capacità dell’aspirapolvere di trattenere il terreno, e soprattutto le polveri sottili, che raccoglie. Se un aspirapolvere non offre elevati livelli di filtrazione, queste particelle fini possono semplicemente passare attraverso l’aspirapolvere e tornare all’aria della stanza, dove si depositano sotto forma di polvere.

La maggior parte degli aspirapolvere di qualità farà un lavoro adeguato di filtraggio dell’aria che esce dalla macchina. Ma se qualcuno nella vostra casa soffre di allergie, asma o qualsiasi altra condizione di salute che è influenzata da particelle sottili o allergeni nell’aria interna, un aspirapolvere ad alta filtrazione o HEPA filtrazione è fortemente raccomandato.

HEPA sta per High Efficiency Particulate Air. Un filtro HEPA deve rimuovere il 99,97% di tutte le particelle piccole come 0,3 micron dall’aria che lo attraversa. Questo è il metodo di filtrazione standard “migliore” per le applicazioni residenziali.

La frase “così piccolo come” è importante perché indica che se tutte le particelle fossero di 0,3 micron, il filtro avrebbe ancora il 99,97% di efficienza. Il termine “fino a 0,3 micron di dimensione” non si riferisce alle stesse prestazioni di filtrazione in quanto può riferirsi ad una miscela di dimensioni delle particelle per l’efficienza dichiarata.

Si possono vedere termini come “HEPA certificato”, “HEPA vero” o “HEPA assoluto”. Questi sono tutti filtri HEPA che soddisfano lo stesso standard HEPA. Dove dovete fare attenzione è quando vedete termini come “HEPA-like” o “HEPA quality” o qualsiasi altra qualifica che viene utilizzata dove vi aspettate di vedere “HEPA”.

L’HEPA è utilizzato principalmente negli Stati Uniti. In Europa, le aziende fanno generalmente riferimento allo stesso filtro come a un filtro di classe S e alcuni produttori, come SEBO, utilizzano qui la terminologia. Come i filtri HEPA, i filtri di classe S devono rimuovere il 99,97% di tutte le particelle di dimensioni fino a 0,3 micron dall’aria che li attraversa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *