Come usare una friggitrice in 9 passi

Disimballare la friggitrice per la prima volta? Probabilmente potete già assaporare quella delizia dorata! Avete già acquistato la migliore friggitrice sul mercato, che magari avete trovato sul portale dedicato www.friggitriceclick.com, ma c’è un piccolo problema: non sapete come farla funzionare! 

La friggitrice non è come la maggior parte delle forme di cottura, e siccome è tipicamente fatta con attrezzature specializzate non è raro che non ne abbiate mai provato la tecnica. In poche parole, la frittura profonda è semplicemente la produzione di cibo delizioso cotto a fondo in olio molto caldo. Il punto dolce per i cibi fritti è cucinare il cibo in modo che sia croccante con l’umidità sigillata, ma rimosso dalla friggitrice prima che il cibo sia oleoso o bruciato. Quando è fatto bene, è stato scientificamente provato che i cibi fritti correttamente inducono euforia! (Nota dell’editore: questo non è stato scientificamente provato, ma probabilmente è vero).

Di seguito una breve panoramica del processo di frittura in padella, seguita dalla nostra guida completa. Se avete delle domande non esitate a farle nella sezione commenti.

FASE 1: PREPARARE LA FRIGGITRICE

La tentazione è quella di aprire la scatola, inserire la spina nella friggitrice, riempirla con l’olio che si trova sul retro della dispensa e alzare il riscaldamento. Ma la pazienza è una virtù, soprattutto con il vostro nuovo gadget da cucina preferito. Alcuni produttori includono istruzioni specifiche per la prima volta che usate la friggitrice, e mentre è allettante saltare le cose noiose seguendo queste istruzioni può spesso portare a prolungare la vita della vostra friggitrice. Spesso, questo include la pulizia della friggitrice o l’accensione senza cibo.

Se avete già seguito le istruzioni per preparare la friggitrice, non fa male pulire l’interno della friggitrice con un panno leggermente umido e poi asciugarla completamente per rimuovere la polvere. (Nota dell’editore: se usate la friggitrice abbastanza di rado da permettere alla polvere di depositarsi, abbiamo individuato un problema)

FASE 2: RIEMPIRE LA FRIGGITRICE CON OLIO

Una volta che la friggitrice è pronta, è il momento di aprire l’olio. La scelta dell’olio giusto è importante perché alcuni oli non sono compatibili con la frittura in profondità. Con l’olio selezionato, dovreste poi versare l’olio nella friggitrice. Troverete una linea di riempimento su quasi tutte le friggitrici; per la vostra sicurezza, fate attenzione. Con la giusta quantità di olio appropriato nella friggitrice, è il momento di iniziare a cucinare.

FASE 3: RISCALDARE L’OLIO ALLA TEMPERATURA APPROPRIATA

Il modo in cui dovrete accendere la friggitrice varia da unità a unità. Alcuni modelli iniziano a riscaldarsi non appena si collega la spina. Altri hanno alcune manopole o pulsanti che possono accendere la friggitrice o regolare il calore. I modelli più complessi possono anche avere un display digitale o un termometro interno. L’intervallo di temperatura ideale per friggere in profondità è compreso tra 325 e 400 gradi Fahrenheit. La maggior parte degli oli brucerà al di sopra di tale intervallo.

FASE 4: PERLUSTRARE IL CIBO PER RIMUOVERE L’UMIDITÀ

Avete sentito la frase “olio e acqua non si mescolano”? Questo fatto è particolarmente evidente a 400 gradi. Ecco perché si dovrebbe sempre fare del proprio meglio per asciugare qualsiasi cibo prima di metterlo nella friggitrice. Questo vale per tutto, dall’acqua sulle patate ai cristalli di ghiaccio sugli anelli di cipolla congelati. L’acqua che entra nella friggitrice può portare a pericolosi schizzi che possono anche essere un incubo da pulire, quindi non saltate questo passaggio!

FASE 5: ABBASSARE CON ATTENZIONE IL CIBO NELLA FRIGGITRICE

Questo passo è piuttosto semplice. La chiave è di mettere il cibo nell’olio senza spruzzi e senza che il cibo si attacchi al lato della friggitrice. Per la maggior parte dei modelli, questo processo è semplificato includendo un cestino per friggere in cui il vostro cibo può essere messo. I modelli che non hanno un cestino utilizzano semplicemente un cucchiaio a fessura come migliore alternativa per i piccoli alimenti. Per i cibi più grandi, si consiglia l’uso di pinze in acciaio inossidabile.

FASE 6: STARE VICINO AI VOSTRI CUOCHI

La quantità di tempo di cui il vostro cibo ha bisogno per cucinare varia a seconda della quantità di cibo e della temperatura dell’olio. Si può essere tentati di impostare un timer e vagare, ma il grasso di cottura incustodito porta a troppi incendi domestici ogni anno. Rimanete vicini e tenete d’occhio il vostro cibo mentre fate le altre preparazioni. Alcune ricette sopravvalutano comunque la quantità di tempo necessaria, quindi c’è sempre la possibilità che il vostro cibo debba uscire prima.

FASE 7: RIMUOVERE CON CURA IL CIBO DALLA FRIGGITRICE

Proprio come con il passo 5, questo passo è abbastanza semplice. Togliete con attenzione il cibo dall’olio per evitare che schizzi o faccia cadere la vostra bontà dorata e deliziosa. Questo processo è facile con un cestino, ma anche senza uno, si può tranquillamente rimuovere il cibo con un cucchiaio a fessura o una pinza in acciaio inossidabile.

FASE 8: LASCIATE RIPOSARE IL VOSTRO CIBO PER UN MOMENTO

Questo è un altro punto in cui la pazienza paga. Può essere allettante mordere la vostra creazione non appena esce dall’olio, ma oltre al fatto che vi brucerete, ci sono altri buoni motivi per lasciar riposare il vostro cibo per un momento. Quando il cibo riposa, la pastella espellerà parte dell’olio lasciandovi un morso più fresco, più sicuro e più sano.

FASE 9: GODITI IL PASTO!

E ora arriviamo alla parte migliore: mangiare quello che hai preparato. Questo processo può essere estraneo ai non iniziati, ma diventerà presto familiare se si frigge regolarmente. Ricordatevi di friggere con fiducia sapendo che siamo lì con voi nello spirito! (N.d.R.: se la tua creazione si rivela ottima, siamo pronti ad essere presenti anche di persona. Nessuna pressione).

Consigli utili

Friggere sempre in piccoli lotti. Questo vale soprattutto per le friggitrici più piccole e meno potenti, ma è la migliore pratica per tutti. La temperatura dell’olio è probabilmente la variabile più importante quando si frigge, e l’aggiunta di cibo fa precipitare la temperatura dell’olio. Utilizzando piccoli lotti si limitano i grandi abbassamenti della temperatura dell’olio ed evitare che il cibo diventi grasso o poco cotto.

Non cercate di pulire la friggitrice o di scaricare l’olio quando è ancora caldo. Lasciate raffreddare l’olio a temperatura ambiente prima di smaltirlo e di pulire la friggitrice.

Fate attenzione a come smaltire l’olio. Versare l’olio nel vostro lavandino può far schizzare i tubi, e scaricarlo nel vostro cortile può uccidere l’erba. Inoltre, il vostro comune potrebbe avere un’ordinanza su come l’olio deve essere smaltito.

Non buttate via il contenitore dell’olio! Un utile suggerimento per la pulizia è quello di incanalare l’olio usato nel contenitore in cui è arrivato. Questo rende lo smaltimento semplice.

Utilizzate di nuovo il vostro olio. Avete in programma di friggere presto qualcosa di gustoso? Il vostro olio è tipicamente buono per più di un uso. Conservate il vostro olio in un luogo fresco e usatelo di nuovo entro un mese per risparmiare un po’ di soldi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *