Come scegliere la tua motosega: guida per la scelta giusta

Come scegliere la tua motosegaCome scegliere la tua motosega?
Sei indeciso su quale comprare
?
Giustamente, non vorresti fare un acquisto sbagliato.
Ci pensiamo noi a risolvere tutti i tuoi dubbi. In modo che tu possa fare la scelta migliore per te. Così non potrai sperperare i tuoi guadagni in acquisti costosi e non idonei al tuo fabbisogno.
Per evitare di sbagliare acquisto, abbiamo preparato delle domande con risposta, che ti aiuteranno a capire quale potrebbe essere la motosega ideale per le tue esigenze.

Quali sono le migliori motoseghe?

Questa domanda non ha una risposta generale. Perché la migliore motosega non è detto che corrisponda alla nostra o alla tua. Di certo un boscaiolo non può accontentarsi di un prodotto per hobbisti. Proprio per questo è necessario capire bene come scegliere una motosega in base alle proprie esigenze. Per aiutarti nella scelta, ecco il nostro semplicissimo  sistema “botta e risposta”.

Giardino di grandi dimensioni e lavoro impegnativo?

Hai a che fare con rami dal diametro elevato? Il tuo terreno è abbastanza ampio che solo l’idea di una prolunga ti fa girare la testa?
In questo caso hai bisogno solo ed esclusivamente della motosega a scoppio. L’unica a fornirti le potenzialità di cui necessiti. Per saperne di più su questo argomento, clicca su motosega a scoppio. Per visionare, invece, i prezzi dei modelli disponibili, clicca qui.

Lavori continuativi su giardini di medie/piccole dimensioni?

In questo caso il modello che fa per te è quello elettrico. Rispetto alle motoseghe a benzina richiedono decisamente meno manutenzione. Non dovrai avere a che fare con la benzina, ma ti basta semplicemente collegare la spina alla presa di casa. Bisogna munirsi di prolunga per poter eseguire i diversi tagli dove più desideri. Proprio per il fattore prolunga ne è sconsigliato l’utilizzo per giardini di grandi dimensioni (si può impigliare da qualche parte e rendere il tuo lavoro impossibile).
Tra le migliori elettroseghe consigliamo Einhell gh ec 1835. Se non sei convinto della nostra scelta o magari vuoi visionare tutti i modelli disponibili, clicca qui.

Uso non prolungato e non troppo impegnativo?

In questo caso la soluzione migliore è la motosega a batteria. Non ha bisogno di alcun collegamento alla rete elettrica di casa e sei maggiormente libero di muoverti. Nessun filo che possa darti fastidio. Ne raccomandiamo l’acquisto solo per lavori non troppo prolungati, visto che non può garantire la stessa autonomia dei modelli elettrici. Per saperne di più clicca su motosega a batteria. Se no puoi già vedere queste offerte.

Quale potenza scegliere?

Uso hobbistico: la potenza ideale per chi deve utilizzare la motosega elettrica solo per la potatura semplice del proprio giardino, va da 1 a 2 kw. A tal proposito consigliamo Bosch Ake 40 S (potenza 1800 watt). Per quanto riguarda invece la cilindrata dei modelli a scoppio (sempre per il medesimo utilizzo) consigliamo un valore tra i 25 e i 40 cc. Tra i migliori modelli consigliamo Alpina c25. (cilindrata 25 cc).
Uso professionale: qui i valori aumentano, la potenza non può essere di soli 2 kw o la cilindrata di soli 40 cm³.  In questo caso tutti i valori devono essere superiori a quelli indicati per un hobbista.
Ci teniamo a precisare che questi sono solo dei parametri “standard”. Un professionista, ad esempio, può anche decidere di avere due motoseghe, una per i lavori più semplici e una per i lavori più complessi. Nulla vieta di far lo stesso ad un amante del giardinaggio e di scegliere una motosega dalla potenza superiore ai 2 Kw.

Qual è la lunghezza della barra ideale?

La lunghezza della barra non è un particolare da sottovalutare perché in base a questo parametro cambia anche il tipo di taglio. Ad esempio: per lavori di potatura e per il taglio di piccoli alberi, va benissimo una barra lunga 25 30 cm. Tra i modelli con barra 30 cm consigliamo Makita uc3041a. Mentre, per i lavori già più impegnativi (come il taglio di alberi di medie dimensioni) si deve pensare all’acquisto di una barra dalla lunghezza superiore ai 35 cm. Tra i migliori modelli consigliamo Alpina c50 (barra di 50 cm).

Quali sono le caratteristiche che non devono mancare?

Ci sono anche altre caratteristiche che spesso si danno per scontato ma che è opportuno che la tua motosega abbia. Quindi non scordare mai, di controllare che la tua motosega sia provvista di lubrificazione automatica (per evitare l’usura), tensionamento automatico (per la regolazione della catena senza l’uso di utensili), pulsante di sicurezza (per evitare partenze involontarie) e freno catena (per arrestare immediatamente l’attrezzo). Tutte funzioni che ormai in linea di massima hanno tutti i modelli innovativi, come ad esempio Makita UC4041A.

Motosega: quale scegliere?

Sei ancora indeciso su quale motosega comprare?
Possiamo darti un’ulteriore opzione di scelta.
Stavolta nessun sistema “domanda e risposta”. ma una semplice selezione basata su uno dei parametri più ricercati in commercio.
A quale parametro ci riferiamo?
Al rapporto qualità prezzo.

Ecco a te le 3 migliori motoseghe (per usi hobbistici) in grado di offrire il miglior rapporto qualità prezzo. Scopri se le offerte sono ancora attive.

 

Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2019 20:10