Come scegliere la ricetrasmittente

Vi è stata affidata la responsabilità di acquistare radio a due vie per la vostra attività. Avete guardato il mercato e vedete una moltitudine di produttori e di soluzioni radio bidirezionali e siete ancora più confusi di quando avete iniziato. Ora vi trovate a fare un’enorme quantità di domande su come iniziare a cercare, come mantenere il budget e cosa cercare?

Bene, abbiamo messo insieme questa semplice Guida in 12 punti per guidarvi attraverso il processo di adeguamento delle vostre esigenze di comunicazione aziendale alla nostra gamma di soluzioni radio bidirezionali Icom. Speriamo che seguendo questi suggerimenti renderemo il processo molto più veloce, più semplice per voi ed eviteremo qualsiasi frustrazione.

Cominciamo!

1. Perché dovrei scegliere le ricetrasmittenti per il mio business?

Speriamo che abbiate già risposto a questa domanda; sapete già che dovete rimanere in contatto con il vostro personale. Sapete di volere una soluzione efficiente, semplice ed efficace che potete controllare e gestire facilmente.

Le ricetrasmittenti professionali possono fare tutto questo. A seconda delle vostre esigenze e delle applicazioni che utilizzate, possono aumentare la sicurezza, migliorare la produttività, fornire una migliore soddisfazione dei clienti o dei dipendenti e contribuire a rendere più redditizio il vostro lavoro.

2. Cosa possono fare per me le ricetrasmittenti?

La radio bidirezionale è una forma di comunicazione molto flessibile. Può fornire una semplice comunicazione da uno a uno tra un piccolo gruppo di utenti o aumentare il numero di canali in modo da avere un canale per tutti, un canale per la gestione, un canale per la sicurezza, un canale per la pulizia e così via. È possibile utilizzare ogni canale come un sistema interfonico che consente di chiamare singole persone o gruppi invece di trasmettere un messaggio a tutti.

Alcune radio hanno la capacità di scansione, quindi le vostre radio capteranno la conversazione solo per i canali che avete programmato.

A seconda delle vostre esigenze potete costruire un sistema radio complesso che integra non solo la comunicazione radio ma anche il monitoraggio della sicurezza via GPS o TVCC o la copertura tra gruppi su una vasta area geografica utilizzando internet.

3. Chi li utilizzerà?

Il bello delle radio a due vie è che sono facili da usare e chiunque nell’organizzazione può usarle con pochissima formazione. Quindi distribuite le radio a gruppi di personale, ai loro manager, ecc. e ricordate che il sistema radio è facilmente espandibile. Quando se ne presenta la necessità, basta aggiungere altri portatili. Le radio a due vie sono ideali per il personale addetto alla sicurezza, i lavoratori agricoli, il personale d’ufficio, il personale di sorveglianza del negozio, i lavoratori a turni, gli ispettori delle linee di produzione, i monitor dei parchi giochi… la lista è infinita

4. Dove userò le ricetrasmittenti?

Guardate dove volete usarle, negli edifici, sul posto, nei veicoli, nel pattugliamento del perimetro, definite le vostre esigenze e poi chiedete al vostro rivenditore Icom locale di consigliarvi il modo migliore per darvi la copertura di quell’area. Una rapida “regola empirica” è che il VHF viaggia più lontano all’esterno mentre l’UHF è migliore per l’uso locale in loco (all’interno di edifici, ecc.), ma accettate i consigli del vostro rivenditore per la soluzione migliore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *